Dom. Apr 5th, 2020

Conferenza THORUP: “Possiamo qualificarci, non importa come. Ci siamo preparati ai rigori”, KUMS: “Ci crediamo veramente”

3 min read
Spread the love

Conferenza THORUP: “Possiamo qualificarci, non importa come. Ci siamo preparati ai rigori”, KUMS: “Ci crediamo veramente”

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – L’allenatore del Gent, Jess Thorup, parla oggi in conferenza stampa alla vigilia del match di ritorno di Europa League contro la Roma. Insieme a lui anche il centrocampista del Gent, Sven Kums. Ecco le loro parole:

LE DICHIARAZIONI DI JESS THORUP

“Vorrei fare gli auguri a Sven (oggi Kums compie 32 anni, ndr), è solo un numero, devi continuare a giocare come se avessi 26 anni (ride, ndr). Se qualcuno qualche mese fa mi avesse detto che avremmo fatto questa partita, avrei capito subito che sarebbe stato difficile. Sinceramente però, dopo la partita di andata, ho pensato che abbiamo qualche possibilità. Siamo rimasti delusi dal match di andata, abbiamo giocato molto bene, peccato non aver segnato. Siamo ambiziosi, vediamo delle possibilità di passare. Sarà molto difficile, non dobbiamo far segnare la Roma, altrimenti ne dovremmo fare tre. Dovremmo essere preparati e con la giusta mentalità. Siamo il miglior club belga al momento. Giochiamo per il Gent, ma anche per il Belgio. È ora di dimostrare che siamo in grado di passare ad un livello successivo. Spero di ricevere una bella sorpresa dalla gara”.

La qualificazione è l’unica cosa che conta domani?
“Sinceramente vogliamo soltanto qualificarci, come non importa. Oggi ci siamo allenati anche sui calci di rigore. Abbiamo delle possibilità, ciò che conta è qualificarci, non come”.

Depoitre è pronto per domani?
“Prima del fine settimana ha avuto dei problemi ad un piede, abbiamo parlato con il medico e lo abbiamo fatto riposare. Ora sta meglio, ha partecipato all’allenamento, è tutto”.

Sono tutti a disposizione?
“Sì, sono tutti in forma e a disposizione”.

Avete intenzione di attaccare subito o pazientare?
“Non penso sia il momento giusto per parlare di tattica. Dobbiamo soltanto segnare, anche se la rete dovesse arrivare al minuto 80 andrebbe bene. A noi basta un gol per arrivare ai calci di rigore. Non bisogna forzare dall’inizio, ma come squadra a noi piace proporre il nostro gioco. Dovremmo essere intelligenti, perché la Roma è forte”.

Avete visto la gara contro il Lecce?
“Sì, ma per noi la cosa più importante è come abbiamo giocato noi all’Olimpico. Ho parlato con i giocatori ed abbiamo analizzato l’avversario”.

Che tipo di Roma si aspetta?
“È una buona domanda, se avessi la risposta sarebbe più facile domani. Conosco le squadre italiane e so che non lasciano molte possibilità all’avversario, ma ci concentreremo sul nostro modo di giocare”.

Ha parlato della necessità di segnare. Ha parlato con i suoi attaccanti e in modo particolare con Depoitre che all’andata ha sbagliato diversi gol?
“Ovviamente abbiamo valutato la gara d’andata, abbiamo avuto delle opportunità ma non le abbiamo sfruttate come squadra. Dobbiamo concentrarci sulla prossima gara, abbiamo diversi calciatori in grado di segnare”.

LE DICHIARAZIONI DI SVEN KUMS

Tu che hai giocato in Italia, come giocherà la Roma domani?
“Sarà difficile, sono una squadra organizzata. Dobbiamo giocare bene e cercare di fare gol, dando il nostro massimo sul campo. Il risultato d’andata complica le cose. Se non riusciamo a fare gol o se la Roma riesce a segnare un gol ne dovremmo fare ben tre”.

Quali sono i calciatori della Roma che reputi più pericolosi e in quali aspetti il Gent è più forte della Roma?
“Penso che non ci sia un solo giocatore, ma tutta la squadra. All’andata abbiamo visto che sono molto pericolosi in transizione. Abbiamo qualche possibilità in ripartenza, ma all’andata non siamo riusciti ad assistere bene i nostri attaccanti”.

Hai molta esperienza, è una delle partite più importanti della tua carriera?
“Direi di sì. Ho giocato anche in Champions League, ma l’avversario che affrontiamo è importante per storia e valore. Credo però che domani ci dobbiamo concentrare su di noi e sulle nostre possibilità, dalla nostra parte avremo anche il pubblico”.

Domani tutti guarderanno te, sei il calciatore con più esperienza. Come fai a mantenere i giovani calmi?
“Sì questo è il mio compito, ma anche i giovani hanno esperienza. Io cerco di calmare la squadra se ce n’è bisogno, ma lo facciamo tutti insieme”.

Quali sono le possibilità per domani?
“Tutto è possibile, ci crediamo veramente, non dobbiamo mollare. Il risultato dell’andata complica le cose, ma non sarà impossibile”.

Fonte
Author: Giallorossi.net

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
RSS
Follow by Email
Instagram