Sab. Giu 6th, 2020

Gattuso: “Ottima gara dei ragazzi, ma bisogna esserci con la testa dal primo all’ultimo minuto. Non giochiamo col catenaccio”

2 min read
Spread the love

Terminata la sfida serale del sabato, valida per il 26° turno di Serie A, tra Napoli e Torino, terminata 2-1 in favore degli azzurri. Alla fine del match è intervenuto ai microfoni di DAZN il mister azzurro Rino Gattuso, per analizzare della gara. Ecco le sue parole:

Mertens fondamentale nonostante Milik, serve il rinnovo.Questo va chiesto al direttore Giuntoli e al presidente (ride, ndr). Ci è mancato nell’ultimo periodo, è tornato un giocatore fortissimo, ma tutti nel Napoli sono fortissimi. Dobbiamo continuare così”.

I ragazzi mi son piaciuti molto. Hanno dominato in campo, tant’è che mi hanno fatto arrabbiare per la svista negli ultimi minuti sul gol subito. Comunque dobbiamo continuare sulla striscia di buonissimi risultati ottenuti. Ieri avevamo paura di questa partita per la stanchezza post-Barcellona, ma abbiamo fatto un’ottima gara“.

Parole di Manolas a fine gara? Ha detto bene. Non bisogna essere superficiali, giocare tutti i palloni dal primo all’ultimo. Via la pigrizia, bisogna essere sempre agonisticamente cattivi. Dobbiamo avere sempre quel veleno in corpo per tutta la gara“.

Perché giocare più bassi e in difesa?Perché penso che ci fa soffrire meno le manovre degli avversari, e perché ci mette nella condizione di poter creare dopo. Più siamo corti e più riusciamo a coprire sui contropiedi, sui cross. È per questo che sto dando priorità alla difesa“.

Il problema è che noi dobbiamo starci sempre con la testa, per tutti questi ultimi mesi fino al termine della stagione. Bisogna essere professionali, giocare da professionisti e da squadra. In tanti, non vivendo la situazione, non credevano realmente alle mie parole sui 40 punti da raggiungere. La squadra ha lavorato tanto in queste settimane, faticando, e deve fare ancor di più tutti i giorni”.

Lontane sconfitte tipo quella con la Fiorentina?Con la Fiorentina, ma anche col Lecce, non eravamo squadra. In alcune gare ammetto che la colpa è stata tutta mia, ma pian piano i risultati stanno arrivando. Serviva dare molto di più e nelle ultime gare ci stiamo riuscendo, e senza fare catenaccio. Noi non giochiamo col catenaccio ma facciamo due fasi: fase di possesso e di non possesso. Visto come stanno andando le cose, dobbiamo continuare su questa strada“.

Allan mezzala o mediano? È una mezzala. Può fare anche il vertice basso ma è una mezzala. Si sta impegnando, dopo l’episodio dell’esclusione (dove ribadisco di non aver portato rancore) ha lavorato tantissimo e con estrema professionalità. Sta migliorando ulteriormente“.

Per seguire tutte le news sul calcio Napoli clicca QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
RSS
Follow by Email
Instagram