Aprile 17, 2021

Conferenza FONSECA: “Su Smalling decido domani, ok Perez. Pedro? Qua in Italia non si guarda l’età, ma la qualità. Del ds non parlo più”

Spread the love

Conferenza FONSECA: “Su Smalling decido domani, ok Perez. Pedro? Qua in Italia non si guarda l’età, ma la qualità. Del ds non parlo più”

AS ROMA NEWS – Dopo il mezzo passo falso in Europa League, Paulo Fonseca torna a parlare in conferenza stampa in vista di Roma-Fiorentina. Queste le domande dei giornalisti e le risposte del mister:

Sky Sport: “Smalling può giocare? La Roma può approfittare delle difficoltà delle favorite alla lotta del campionato?”
“Vediamo domani se è pronto o no. Per me Juve e Inter restano le favorite. Noi vogliamo fare meglio della scorsa stagione, dobbiamo pensare partita per partita”.

Corriere della Sera: “Smalling giocherà sempre centrale?”
“No, decido partita per partita. Ho già deciso i tre difensori di domani”.

Ansa: “Come sta Perez?”
“Oggi ha fatto lavoro individuale, ma penso che per domani sarà pronto”.

Gazzetta dello Sport: “Come mai giocatori come Pedro, Ribery e Ibrahimovic faticavano negli altri campionato e qui fanno la differenza?”
“Perchè qui si guarda la qualità dei giocatori, non l’età. E’ una cosa positiva. In altri paesi quando arrivano vicini a 30 anni dicono che i giocatori sono vecchi. Io vedo tanti giocatori di 33, 34 o addirittura 39 che sono ancora fortissimi. Secondo me non bisogna guardare l’età dei giocatori”.

Corriere dello Sport: “Si aspetta progressi dalla squadra? Quali giocatori devono migliorare?”
“Tutti noi dobbiamo migliorare, una squadra non è mai un processo concluso. Stiamo migliorando per migliorare tanti aspetti”.

Il Tempo: “Ha detto che la squadra sta meglio dell’anno scorso, in cosa è cresciuta secondo lei?”
“Se facciamo un paragone con l’inizio della scorsa stagione, abbiamo avuto più tempo per lavorare, i giocatori sanno cosa io voglio e le condizioni sono chiare. C’è più fiducia, è normale che una squadra che ha più tempo per lavorare insieme migliora, è chiaro a tutti noi che la squadra è diversa rispetto alla passata stagione”.

Il Romanista: “Lei ha detto che la squadra può giocare sia con la difesa a 3 o a 4, ma cosa la farebbe giocare a 4?”
“Dipende da molti aspetti, dal gioco dell’avversario, ma possiamo giocare in entrambi i modi”.

Rete Sport: “Villar è pronto per giocare dal primo minuto in campionato?”
“Sono tutti pronti per giocare dal primo minuto”.

Tele Radio Stereo: “Anche dopo la gara col Cska ha parlato della mancanza di un direttore sportivo. In cosa pesa l’assenza del ds? La società le ha dato delle tempistiche?”
“Io ne ho parlato perchè voi fate questa domanda sempre. Non voglio più parlare di questo”.

Centro Suono Sport: “Che tipo di dirigente è Josè Boto? E’ un ds classico o un capo scouting?”
“Io non parlo di persone che non lavorano qui con noi”.

Roma TV: “Che partita si aspetta domani?”
“Questa Fiorentina è una grande squadra, hanno preso molti giocatori di qualità e con esperienza nella Serie A. E’ una squadra con molte soluzioni, che gioca bene, sarà una partita difficile contro una grande squadra, che per me può arrivare entro i primi 7 in classifica.”

Roma Radio: “La Roma sembra gestire meno il possesso palla, sembra più verticale, perché?”
“Dipende dalla partita e dai giocatori, come Spinazzola, Pedro e Mkhitaryan. E’ importante avere momenti in cui possiamo essere veloci e uscire in attacco, abbiamo migliorato molto questo momento e penso sia molto positivo”.

Giallorossi.net – G. Pinoli

 

Fonte
Author: Giallorossi.net

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email
Instagram