Aprile 11, 2021
De Zerbi: “Le assenze non devono essere un alibi, dobbiamo giocare con ancora più voglia di fare la partita e di essere protagonisti”

De Zerbi: “Le assenze non devono essere un alibi, dobbiamo giocare con ancora più voglia di fare la partita e di essere protagonisti”

Spread the love

De Zerbi alla vigilia dell’attesissimo match tra Napoli e Sassuolo ha tenuto la consueta conferenza stampa anticipando alcuni dei temi principali della partita di domani pomeriggio, che vede lo scontro tra due squadre ai vertici della classifica:

“Settimana difficile ma settimana che ci porta a giocare con una squadra molto forte. Arriviamo anche noi da secondi e quindi è una partita da giocare al meglio delle nostre armi. Abbiamo tanti assenti pesanti, ma non voglio che prendiamo scuse, non voglio che prendiamo alibi, non voglio che togliamo niente alla voglia di fare una grande partita e di far risultato perché la squadra è molto forte anche senza questi giocatori. Defrel e Boga vediamo chi far partire dall’inizio perché non hanno i 90 minuti né l’uno né l’altro e quindi c’è la possibilità che qualche giocatore giochi in una posizione inedita,può darsi che giochi trequartista un centrocampista o un mediano.

La società ci ha messo a disposizione una squadra e una rosa molto forte e molto ampia quindi non bisogna piangersi addosso, ma bisogna rispettare il Napoli perché è una grande squadra con la voglia di andare a fare risultato. Vorrei che la squadra non pensasse alle assenze che ci sono ma al sangue che abbiamo buttato per arrivarci a giocare una partita contro il Napoli da secondi in classifica a due punti dalla prima.

Bisogna andarci a giocare la partita in maniera giusta con la nostra identità senza pensare a chi manca, a chi è infortunato e chi ha il covid. Abbiamo la rosa nel complesso molto forte, non è venuto a caso questo secondo posto temporaneo. Il Napoli è fortissimo e ha la squadra per giocarsi alla fine il primo posto, ha giocatori forti, è organizzata e sta meritando tutto quello che sta ottenendo sul campo. Noi pure siamo una squadra forte, non come il Napoli, però possiamo mettere in difficoltà chiunque. Dobbiamo andare convinti delle nostre qualità perché domani voglio ancora più coraggio nelle difficoltà, coraggio nel gioco e coraggio e convinzione nelle qualità dei singoli, senza paura di sbagliare. Possiamo anche perdere ma se giochiamo come possiamo e come sappiamo allora abbiamo già deciso cosa fare.

All’interno del gruppo per me sono tutti uguali, anche chi domani giocherà e non gioca da tanto e chi non giocherà nella propria posizione. È un momento difficile e se vogliamo arrivare ad un risultato finale sorprendente dobbiamo passare da queste partite qua e da questi momenti difficili che ci devono tirar fuori ancora più voglia di giocare, ancora più voglia di fare la partita, ancora più voglia di essere protagonisti. Le parole di Veronica Squinzi mi hanno fatto molto piacere e penso abbiamo fatto piacere anche a tutti i giocatori, lei è sempre vicina e interessata  quello che succede. Fa piacere che la società sia contenta e fa ancora più piacere che con il lavoro e con i risultati stiamo riuscendo a mantenere la parola che avevo preso con Giorgio Squinzi e Adriana Spazzoli. Loro erano molto ambiziosi e umili di non pensarsi più grandi di quello che potevamo essere come squadra ed è proprio questo quello che ci deve animare domani, sapere che il Napoli è più forte e che probabilmente sarà una partita molto difficile. Ma dobbiamo avere l’ambizione di andare con tutte le problematiche che abbiamo in questo momento che sono oggettive ma non devono essere alibi, non devono essere scusanti per non voler o poter fare una grande partita e un grande risultato”.

Please follow and like us:

Lascia un commento

RSS
Follow by Email
Instagram