Marzo 4, 2021

“ON AIR!” – GALOPEIRA: “A Trigoria comanda ancora chi lo faceva 15 anni fa”, DAMASCELLI: “Cacciare Gombar è una soluzione codarda”, CORSI: “Ho paura che i Friedkin non abbiano una lira”, PIACENTINI: “La stagione non è ancora compromessa”

Spread the love

“ON AIR!” – GALOPEIRA: “A Trigoria comanda ancora chi lo faceva 15 anni fa”, DAMASCELLI: “Cacciare Gombar è una soluzione codarda”, CORSI: “Ho paura che i Friedkin non abbiano una lira”, PIACENTINI: “La stagione non è ancora compromessa”

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

David Rossi (Roma Radio): “Lo Spezia giocherà con i titolari sabato prossimo, ma la Roma è molto più forte dello Spezia. La classifica dice questo, e dice che non è stata superata dall’Atalanta, come avevano pronosticato di Cavalieri del Caos… Mi sento però di dire di essere preoccupato per la Roma, affrontiamo una Lazio annacquata, una squadra che ti sporca la partita, che ha un paio di elementi che ti possono creare difficoltà, ed è abituata a giocare al 110% delle sue possibilità perché è allenato da un bravissimo allenatore. Roma-Spezia ci deve dire se la squadra uscirà da questo piccolo black-out, e se i giocatori si sono messi in testa che stanno per affrontare un nuovo campionato. Il girone di ritorno sarà molto diverso da quello di andata…”

Riccardo “Galopeira” Angelini (Tele Radio Stereo): “Mi dispiace per l’allontanamento di Gombar, che però nella storia dei sei cambi c’entra… Figura pessima, e giustamente chi sbaglia paga. Ma è la soluzione più facile. Io a Gombar gli chiederei se ha chiesto al quarto uomo se poteva fare quel cambio. Resta il fatto che la Roma ha fatto una brutta figura… Ora è stato promosso Valerio Cardini, che è un bravissimo ragazzo. So che è entrato nella Roma per volere di Totti e Vito Scala. Ma chi ha scelto il nuovo team manager? Io non ho dubbi e so chi l’ha scelto, e anche perchè è stato scelto… Quando vi dico che a Trigoria si è tornati indietro nel tempo e che le decisioni le prende chi comandava 15 anni fa… Spero che quella sconfitta sia stato un male necessario, e che Friedkin abbia finalmente aperto gli occhi e che cominci a capire. Deve valere per il team manager, per l’allenatore, e per i giocatori…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Ieri a Roma è successo un dramma. Hanno licenziato Gombar e Zubiria. Voi non sapete, ma tantissimi a Trigoria si sono commossi al momento dei saluti. Pensate la commozione nostra, che ci prendono in giro in tutto il mondo. La storia successa in campo con Pellegrini che chiede al team manager se si può fare il cambio, e l’allenatore che sta lì a domandarsi che deve fare, è una roba da calcio dilettantistico. Ma vi rendete conto? Devo dire grazie a Pellegrini, l’unico giocatore a preoccuparsi di quello che succedeva, gli altri invece… Ma Fonseca che faceva? Io ho paura che questi non abbiano una lira…Leggo che Fonseca resta se batte lo Spezia, altrimenti se ne va: ma che vuol dire? Tu oggi o lo confermi o lo mandi via. Le motivazioni per mandare via Fonseca sono altre e più alte di quelle dei risultati sul campo. Ma un allenatore può non sapere quante sostituzioni si possono fare? Ragazzi, ma stiamo giocando?…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Io la stagione della Roma la vedo già compromessa. Già all’inizio del campionato non vedevo la Roma oltre un certo livello, in questo momento ancora meno. Al di là dell’attuale posizione in classifica, per la situazione che si è venuta a creare non vedo una squadra che possa arrivare lì. L’allenatore se lo vuoi tenere, e magari è pure giusto a questo punto, ma come figura la vedo compromessa, è molto complicato per Fonseca tenere adesso questo gruppo…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “La stagione non è compromessa, è sfuggito un obiettivo importante, ma la Roma è ancora in Europa League e deve provare ad andare avanti più che può. In campionato sei quarto, l’Atalanta ieri ha pareggiato e meritava di perdere. Con tutto un girone da giocare, è già finita la stagione? Allora andiamo tutti a casa…”

Dario Bersani (Rete Sport): “L’unico prendibile ora è Spalletti, ma io non tornerei indietro. Altrimenti dove vai… A Trigoria manca una figura di calcio? C’è, si chiama Tiago Pinto. Loro quella figura, quel tassello lo hanno inserito con Pinto. E’ una scelta di campo diversa da quella che potevamo pensare. Se poi servirà qualcun altro insieme a lui, lo decideranno loro. Ma il tempo c’è stato per prendere un’altra figura, e se non l’hanno fatto vuol dire che non ne hanno bisogno. Speriamo che questa scelta paghi, che dobbiamo dire… Milik? Preso a 12 milioni, l’affare lo fa il Marsiglia se il giocatore sta bene. E’ sprecato per il Marsiglia se è recuperato fisicamente…”

Marco Juric (Rete Sport): “La Roma ha intenzione di spendere a giugno? Bene, allora lo facesse fin da ora, perchè adesso è il momento. Perchè poi a giugno potresti avere delle altre urgenze. La Roma ha deciso di restare con Paulo Fonseca. Non c’è la volontà di scegliere determinate figure per la società, anzi, più sono nuovi e hanno un respiro internazionale e meglio è per il club. Speriamo che questo modus operando sia un bene per la società…”

Daniele Lo Monaco (Il Romanista – Podcast): “Destino di Fonseca? Nessuno sa quello che può accadere, per ora è stato confermato. Nessuno si sarebbe immaginato sette gol tra derby e Spezia. Il gioco della squadra era definito il migliore d’Italia, e due partite dopo ci ritroviamo in mezzo a una bufera inimmaginabile. Si è deciso di non sollevare Fonseca dal suo incarico, ma non penso che gli sia stata rinnovata la fiducia. La colpa tecnica del mister è solo una: non avere un piano B quando le cose si mettono male. Ma nello specifico, con lo Spezia la partita era stata dominata, i dati sono schiaccianti. Fonseca non pensava che Mayoral potesse emulare le giocate del peggior Doumbia…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Sono tutti responsabili, è un gruppo di lavoro che deve essere coeso. Se arriva un calciatore a dirti che stanno sbagliando, siamo arrivati alla fine…Quale allenatore vorrei per la Roma? Sarri…”

Guido D’Ubaldo (Radio Radio): “La notizia dei sei cambi ha fatto il giro del mondo e ha reso ridicola la Roma e qualcuno doveva pagare. La scelta di mandare due dirigenti molto legati a Pallotta è stato il modo per dare un segnale di discontinuità con il passato. Detto questo, io metterei in secondo piano la storia dei sei cambi ma penserei alla crisi tecnica della squadra, battuta da uno Spezia che ha messo in evidenza tutti i limiti attuali. In Portogallo sei cambi si possono fare, forse per quello Fonseca è stato tratto in inganno…Chi al posto di Fonseca? Dico Allegri, se gli viene proposto un progetto importante per me può arrivare alla Roma fin da adesso…”

Tony Damascelli (Radio Radio): “Via Gombar e Zubiria nella Roma? Se il Vaticano sbaglia non paga il chierichetto di Poggibonsi…Secondo me è una soluzione codarda. E’ capitato già tante volte, ma stavolta davvero non mi è piaciuta. Meglio non mandare via nessuno, che mandare via chi non c’entrava…Quando uno è responsabile tecnico ha il dovere di studiarsi il regolamento… Chi al posto di Fonseca? Tutti tranne Spalletti…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Io penso che ci siano cose che l’allenatore conosce e delle cose che l’allenatore chiede… Non dobbiamo far passare per uno che è passato qui per caso e l’hanno messo a fare l’allenatore…Ma secondo voi Conte, Inzaghi si leggono i comunicati della Federcalcio?… Allenatore al posto di Fonseca? Anche io dico Allegri…”

Furio Focolari (Radio Radio): “L’allenatore deve sapere che sei cambi non si possono fare in Italia. Non continuiamo con questa storia, perchè si diventa sennà gli avvocati delle cause perse. Ma chissene frega se in Portogallo si può fare, qua siamo in Italia… Chi per la panchina della Roma? Allegri si, Jardim no…”

Redazione Giallorossi.net

Fonte
Author: Giallorossi.net

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email
Instagram