Ottobre 27, 2021

“ON AIR!” – SAVELLI: “Quello che sta facendo la Roma ha del miracoloso”, CORSI: “Flop Juve, quando è il momento di approfittarne noi spariamo”, MAGNI: “L’Atalanta resta la favorita per il quarto posto”

Spread the love

“ON AIR!” – SAVELLI: “Quello che sta facendo la Roma ha del miracoloso”, CORSI: “Flop Juve, quando è il momento di approfittarne noi spariamo”, MAGNI: “L’Atalanta resta la favorita per il quarto posto”

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Iacopo Savelli (Roma Radio): “Quando abbiamo detto che la Roma era una squadra forte, c’è stato qualcuno che ci ha accusato di prendere in giro i tifosi. Eppure è dietro alle tre squadre che tutti pronosticavano come le grandi favorite per lo scudetto. L’Atalanta quando gioca è una squadra fantastica, e questa squadra fantastica ha due punti meno della Roma. Per me quello che sta facendo la Roma ha del miracoloso, lo ribadisco. Se uno vede l’Atalanta ieri pensa: “Ma come fa la Roma a stare davanti?”. La realtà è che l’Atalanta non è una squadra perfetta, di squadre perfette qui non ce ne sono…”

David Rossi (Roma Radio): “L’Inter ha una grande tradizione di catenaccio. Ieri s’è messa quasi col pullman davanti alla porta. E’ stata una partita bruttarella, Lukaku ha sbagliato qualsiasi palla gli passavano. L’Inter vincerà lo scudetto, non sarà questo successo esaltante, ma sarà sempre uno scudetto. Fra l’altro c’hanno fatto questo favore, ora la Roma a dodici giornate dalla fine del campionato è ancora quarta, e se a certe persone a inizio anno gli avessimo detto che a questo punto della stagione la Roma sarebbe stata davanti a Napoli, Atalanta e Lazio, probabilmente ci avrebbero insultato o preso in giro…”

Augusto Ciardi (Tele Radio Stereo): “Sarà anche per il fatto che siamo alla seconda stagione di Fonseca se ora segnano di più anche difensori e centrocampisti? Diawara non segnava mai, non si inseriva mai, l’altro giorno ha fatto un gol pesantissimo. Mancini è uno che si inserisce, sa colpire benissimo di testa, quando batti bene gli angoli lui è un’arma…Borja Mayoral? Abbiamo capito che non è Van Basten, ma sarà meglio di Kalinic. Fra l’altro è stato preso con una formula stra-vantaggiosa, tant’è che se vuoi non lo riscatti quest’anno ma il prossimo. Se magari l’anno prossimo ti fa 25 gol, li pago volentieri 5 milioni in più. Altrimenti glielo rimando indietro… Se l’anno prossimo arrivasse Vlahovic come dicono i giornali, non penso che sarebbe lui il titolare, ma piuttosto il giovane di belle speranze al quale fa da chioccia un attaccante di caratura internazionale. Ma tra Vlahovic, che ti costerebbe 25 milioni, e Mayoral che lo puoi tenere a zero, c’è tutta questa differenza?…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “L’Inter ha fatto una partita da ridere, giocando da sorci, però ha vinto. Per me metà squadra non è Lukaku, ma Conte. Lukaku appena trova due difensori forti la palla non la prede. L’Inter ha una squadra di giocatori medio-buoni, e Conte con quelli vince lo scudetto. La vergogna di questo campionato è la Juve, che è più forte ma per colpa di Pirlo non riesce a vincere lo scudetto. A noi non ce ne frega niente, perchè non è che se vince l’Inter siamo contenti. Era questo il momento di fare qualcosa, ma guarda caso Pallotta se n’è andato ed è arrivato questo, e noi quando c’è il momento di approfittarne, spariamo. Ma lo facciamo quasi sempre…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “L’Atalanta mi sembra la più probabile candidata ad arrivare in Champions, anche più del Milan. I rossoneri hanno la classifica dalla loro, ma il tempo passa e hanno ancora sei punti di margine e diventa difficile riprenderli. Ieri Gasperini ha ragione quando dice che l’Atalanta esce rafforzata dalla partita di ieri. Se io vedessi giocare la Roma giocare come l’Atalanta, direi: “La Roma sta tra le prime quattro di sicuro“…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Settimana veramente decisiva per la Roma. Tutte le squadre, compresa l’Atalanta, hanno alternato momenti di forza a sconfitte clamorose. Spero che spendano tanto nella partita contro il Real. La Roma dentro a questa lotta per il quarto posto ci sta bene e non dico che è la favorita, perchè non lo è, ma ha le qualità per arrivare fino in fondo. Il mio cruccio è il percorso del Milan, non riesco a spiegarmi come possano mantenersi sempre a galla, perchè cambierebbe tanto la prospettiva avendolo a tre punti. Se avessi vinto lo scontro diretto, ora saresti a pari punti con loro, e sarebbe tutto completamente diverso…”

Dario Bersani (Rete Sport): “Ora la Roma deve mantenere questo posto in classifica, e se possibile scalarne anche un altro, non mi sembra così impossibile. La sfida con lo Shakhtar ovviamente comporterà un dispendio di energie, è un ottavo di Europa League e la caratura dell’avversario è di un certo tipo. Queste partite ravvicinate ci diranno di che pasta è fatta la Roma, se potrà ambire e fare tanta strada in Europa League e se riuscirà a mantenere questo piazzamento, che è importante…”

Marco Juric (Rete Sport): “La profondità della rosa secondo me ti permette di fare questo strappo tra campionato e coppe, dato che certe avversarie sono di livello molto inferiore. Senza voler sottovalutare nessuno, ma il Parma in questo momento è poca roba, e ci può stare mantenere un buon ritmo sia in coppa che in campionato, e vedremo se la Roma sarà in grado di farlo, perchè poi la Roma è qui che è sempre caduta, nelle partite importanti, quelle da dentro o fuori. Adesso avremo le prime risposte se la Roma sarà migliorata davvero rispetto all’anno scorso…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “La Roma deve trovare un centravanti che ti garantisce i gol. E’ andata bene per ora con i gol dei difensori e centrocampisti, ma per la lotta al quarto posto servono quelli degli attaccanti. Mayoral ha fatto il suo ma adesso non incide, Mkhitaryan è in calo fisiologico. Serve recuperare Dzeko…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Corsa per l’ultimo posto Champions? Io direi Atalanta, Napoli e Roma. La Lazio sta dietro…Senza Dzeko la Roma è monca. Borja Mayoral è un sostituto, ma non un titolare…”

Nando Orsi (Radio Radio): “Io penso che sarà una corsa tra Atalanta e Roma. Lazio e Napoli mi danno poca fiducia…”

Sandro Sabatini (Radio Radio): “E’ troppo presto per fare la statistica dei gol della Roma arrivati dai difensori o centrocampisti. Pedro e Mkhitaryan sono due ottime spalle, anche alternandosi, per uno come Dzeko. Mayoral deve essere e restare solo un’alternativa al centravanti bosniaco…”

Redazione Giallorossi.net

Fonte
Author: Giallorossi.net

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email
Instagram