Aprile 11, 2021

“ON AIR!” – PIACENTINI: “Partita indecorosa, prestazione indegna”, CORSI: “Giocatori e tecnico ridicoli”, FOCOLARI: “Quello che dice Fonseca non ha riscontri”, PRUZZO: “Cerca di deviare le attenzioni dai problemi”

Spread the love

“ON AIR!” – PIACENTINI: “Partita indecorosa, prestazione indegna”, CORSI: “Giocatori e tecnico ridicoli”, FOCOLARI: “Quello che dice Fonseca non ha riscontri”, PRUZZO: “Cerca di deviare le attenzioni dai problemi”

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Iacopo Savelli (Radio Radio): “La premessa è che io mi aspettavo una partita complicata. Il Parma nelle ultime giornate non sembrava una squadra allo sbando. La Roma non ha giocato bene, ha giocato una partita arruffata, ha commesso errori banali. Sono d’accordo con Fonseca sul fatto che non si possono prendere gol del genere come quello dell’uno a zero. C’è il fattore stanchezza, le assenze, e gli episodi arbitrali. Fonseca ha ragione quando parla di rigori ridicoli assegnate alle solite squadre, ma ieri la Roma al di là di tutto questo ha tutto il tempo per recuperare e fa poco per riuscirci…”

Jacopo Palizzi (Tele Radio Stereo): “Una Roma che ci ha deluso, ma è una squadra che è fondamentalmente stanca. La Roma è stanca, e non vi potete appigliare al fatto che questo sia stato utilizzato come tema di dibattito nel post partita, perchè il mister non lo avrebbe mai fatto. Ma Fonseca ha sempre calcato questa tema della stanchezza, sono 15 giorni che lo dice. Il fatto che non lo usi ieri come alibi è giusto, ma è evidente che la squadra è stanca. La sconfitta di ieri non può rimettere tutto in discussione: il tecnico, la rosa corta, il mercato, i rinnovi… Basta. La Roma vista con lo Shakhtar non può essere quella di ieri…”

Augusto Ciardi (Tele Radio Stereo): “La stanchezza viene purtroppo annullata dalla carenza di personalità. Va bene, la squadra è stanca, sa di esserlo, ma allora porca miseria facciamo correre gli avversari. La squadra che va in campo ieri deve usare l’ingegno, quello che alla Roma manca… Il Parma è una squadra modestissima, ma chi vorreste dei loro giocatori, Graziano Pellè? In certi momenti, quando le cose vanno male, non c’è uno in grado di assumersi le responsabilità in campo. Mancini, Pellegrini, Pedro, El Shaarwy e Dzeko per anagrafe, per appartenenza, per ingaggi, per curriculum, dovrebbero farlo… Il rinvio di Juve-Napoli? La società deve difendersi, la lettera è un piccolo passo, ma non basta…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “La Roma è la solita oppure ci hanno rubato la partita? Perchè ho sentito di tutto, che dopo la lettera dei Friedkin alla Lega si sono vendicati. Forse è meglio che non parlo… Ieri ho visto una partita ridicola, con giocatori ridicoli e un Fonseca ridicolo. Tutti ridicoli, meno il portiere, perchè quando para bisogna dirlo. Pau Lopez è l’unico che merita la sufficienza. Roma stanca? Tutte le squadre sono stanche. Vedendo la partita sono rimasto a bocca aperta. Il Parma ha preso a giocare quando ha visto che la Roma dopo un quarto d’ora era già finita, è questa la cosa più incredibile…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “La preoccupazione non è tanto per la classifica, ma per le condizioni generali della squadra. La Roma nelle ultime 5 partite ha fatto 7 punti, la media comincia a essere preoccupante. Soprattutto perchè ora mancano i giocatori migliori. Senza Veretout, Smalling, Mkhitaryan e direi anche Dzeko, visto in che condizioni sta, arrivi a una fase cruciale della stagione e non so come farai a tenere. Mi preoccupa questo. Ieri ho visto proprio una squadra stanca, svuotata, non ho visto giocatori che non avessero voglia, non ho visto una prestazione sciatta. C’era poca lucidità. L’Europa League ha influito molto. La squadra è un po’ immatura, non ha la forza di tenere, e sbraga nel momento decisivo. E’ il classico andamento di una squadra che non ha ancora raggiunto la maturità…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “La partita di ieri è stata indecorosa, e se nemmeno ci arrabbiamo più vuol dire che ci siamo assuefatti e non abbiamo più niente da sperare. Io invece mi continuo ad arrabbiare con i giocatori che ieri hanno fatto una prestazione indegna, ma anche con Fonseca, e non perchè ha fatto giocare Peres e non Karsdorp, ma perchè ha mandato in campo una squadra scriteriata, con una coppia di centrali di centrocampo che non è una coppia. Ci sono degli errori e vanno sottolineati. Se il presupposto è la stanchezza per una partita giocata all’Olimpico e che hai vinto senza faticare troppo, allora domenica col Napoli non dovremmo nemmeno presentarci…”

Dario Bersani (Rete Sport): “Chi resta fuori dalla Champions quest’anno, in mezzo all’emergenza Covid, prende un bagno non indifferente. S’è capito che tutti hanno un disperato bisogno di raggiungere quel traguardo…”

Marco Juric (Rete Sport): ” Il problema è che la Roma gli scontri diretti non li vince, quindi non hai manco la cosa di dire: “Adesso nel confronto diretto gli rubiamo dei punti”. Se ora non vinci nemmeno più contro le piccole, allora diventa un problema…”

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio): “La Roma ha il tema del centravanti da risolvere, ma Dzeko ha un altro anno di contratto… Occhio che se la Roma gioca come col Parma, lo Shakhtar glieli può fare tre gol in novanta minuti. E loro hanno anche il pubblico…attenzione. Devi chiudere il primo tempo senza prendere gol, altrimenti diventa un casino…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Fonseca si sente accerchiato e vuole scaricare l’attenzione della squadra deviando il problema. Io non ricordo l’ultimo gol che ha fatto un attaccante nella Roma. Dzeko non è in condizione, si è visto anche ieri, El Shaarawy e Pedro lo stesso. A me non sembrava rigore quello fischiato contro la Roma… Vlahovic per il prossimo anno? Io cercherei qualcosa di più sicuro, investirei su un giocatore più formato…”

Tony Damascelli (Radio Radio): “Fonseca si è lamentato a metà, perchè ha detto che gli arbitri italiani sono i migliori al mondo: da una parte ha fatto il democristiano e da una parte il grillino… Di solito le squadre che vengono favorite non sono quelle a cui danno i rigori, ma quelle a cui non danno rigori contro, che è molto diverso…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Sono stupito dalle parole di Fonseca. Non trovo riscontro a quello che dice. Prendiamo la classifica: Roma e Napoli sono a 50, secondo lui la Roma dovrebbe avere 57 punti, e il Milan dovrebbero essere a 49. Questo ha detto secondo voi il campionato? Ma dai, ragazzi… Secondo me il rigore di Ibanez di ieri è netto. Forse c’era anche quello su Pellegrini, ma non sono cose scandalose. Non è vero che gli arbitri non rivedono al VAR, il Var controlla, ma poi pensa che sia giusto non intervenire… La verità è che ieri Mancini, Ibanez e Kuymbulla in pagella prendono 4. Fonseca ieri ha scaricato la colpa sulla sua difesa, dicendo che non si possono prendere gol in quel modo… Non c’è dubbio che la Roma è svantaggiata dal rinvio di Juve-Napoli, subisce un danno enorme, ma il problema dobbiamo vederlo per quello che è. Quella data era stata fissata perchè la Juve si pensava avrebbe giocato in Champions, e la risposta che dà la Lega non è sbagliata…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Ieri secondo me non c’era il rigore su Pellegrini, e nemmeno quello del Parma. Non credo al complotto contro la Roma, secondo me sono proprio gli arbitri ad essere scarsi. Ho la sensazione però che la Roma si senta al centro del sistema: il 3 a 0 al Verona, la Lega che sposta Juve-Napoli dando un clamoroso vantaggio ai partenopei in vista della partita della prossima settimana. E’ stata una cosa vergognosa, fatta alla chetichella senza interpellare le altre squadre. Se ci fosse stata Juve-Inter, gli interisti avrebbero fatto la rivoluzione. Poi i rigori di ieri…e la Roma comincia a sentirsi al centro dell’occhio del ciclone. Ma la Roma ieri ha giocato una partita pessima…”

Redazione Giallorossi.net

Fonte
Author: Giallorossi.net

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email
Instagram