Luglio 24, 2021

Caso tamponi, prima udienza rinviata al 26 marzo. L’avvocato della Lazio: “Non è un processetto, vale Calciopoli o il Calcioscommesse”

Spread the love

Caso tamponi, prima udienza rinviata al 26 marzo. L’avvocato della Lazio: “Non è un processetto, vale Calciopoli o il Calcioscommesse”

ALTRE NOTIZIE – Doveva iniziare oggi il processo per il caso tamponi che ha visto protagonista la Lazio, ma dopo mezz’ora il giudice Mastrocola ha accettato la richiesta di rinvio a venerdì 26 marzo per la prima udienza.

L’avvocato del club biancoleste, Gian Michele Gentile, aveva parlato così prima del procedimento al Tribunale federale per le presunte violazioni al protocollo anti-Covid:

Questo non è un processetto per un paio di giornate di squalifica: ha implicazioni importantissime, vale Calciopoli o il Calcioscommesse. E’ una vicenda delicata, non si risolverà in un’ora e nemmeno in un giorno”.

La Lazio è convinta di aver rispettato le regole, ma rischia tanto: la richiesta della Procura, salvo sorprese, riguarderà una penalizzazione.

Fonte: Calciomercato.com

Fonte
Author: Giallorossi.net

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email
Instagram