Novembre 29, 2021

Milan, alla fine le insufficienze non sono poi così tante: qualcuna inevitabile

Spread the love

Milan, all’indomani della sconfitta con lo United e la relativa eliminazione dall’Europa League si fa la conta dei buoni e dei cattivi

Milan, all’indomani della sconfitta con lo United e la relativa eliminazione dall’Europa League si fa la conta dei buoni e dei cattivi ed incredibilmente i cosiddetti buoni, ovvero i promossi sono molti di più rispetto ai “fermati”, per usare un termine che si usava a scuola. Gazzetta dello sport di questa mattina stila le pagelle a riguardo, bocciando tre prestazioni: quella di Meité (5), Castillejo (5,5) e Calhanoglu che con il suo cinque viene definito anche come peggiore in campo.

VOTO 5- Come detto, Calhanoglu è addirittura il peggiore secondo la rosea, la quale così spiega voto e giudizio: “Giocava dove preferisce, senza il compagno migliore, è vero, ma anche senza verve. Incolore nei passaggi, poco aggressivo, ha anche la colpa di non aver sfruttato due occasioni d’oro nei primi 45 minuti. e ieri ogni spreco era un peccato non veniale”. 

The post Milan, alla fine le insufficienze non sono poi così tante: qualcuna inevitabile appeared first on Milan News 24.

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email
Instagram