Maggio 18, 2021

Roma, la difesa fa acqua: Kumbulla e Smalling non bastano e Ibanez non convince

Spread the love

Roma, la difesa fa acqua: Kumbulla e Smalling non bastano e Ibanez non convince

AS ROMA NEWS“Roma, non è una difesa da Champions”. Titola così l’edizione odierna de Il Messaggero (S. Carina). Con gli acquisti di Smalling e Kumbulla, il reparto arretrato sarebbero dovuto essere il punto forte della squadra, scrive il quotidiano.

Eppure, ad oggi, la Roma alla ventottesima giornata di campionato ha la decima difesa del campionato con 42 gol subiti (nona senza lo 0-3 di Verona). Gran parte di queste reti arrivano negli scontri diretti: 6 dal Napoli, 5 dal Milan, 4 dalla Juventus, 4 dall’Atalanta, 3 dalla Lazio, 2 dall’Inter. Sono addirittura 24 in 9 gare (media 2,66).

Errori dei singoli, di reparto, di atteggiamento, di uscita nel palleggio, si alternano alle difficoltà dei due portieri. Che sia Pau Lopez o Mirante, il rendimento dei due estremi difensori è stato ben al di sotto della sufficienza. Ed è proprio dalla porta che inizierà il mercato estivo. Per il futuro piacciono SIlvestri, Cragno, Gollini e Musso, con Pau Lopez che potrebbe tornare in patria. Dubbi anche per quanto riguarda Ibanez, in questa stagione ha lasciato intravedere ottime potenzialità, alternate a gravissimi errori.

Difficile, invece, valutare la stagione di Kumbulla: prima del Covid, sicuro e deciso. Dopo, qualche intoppo di troppo con il punto più basso toccato a Parma. Segnali di ripresa a Kiev. La nota più lieta è Mancini. C’è poi il caso Smalling. Quello che doveva essere il perno del reparto, sinora ha giocato 961 minuti in campionato, spera di tornare dopo la sosta.

Fonte: Il Messaggero

Fonte
Author: Giallorossi.net

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email
Instagram