Maggio 17, 2021

Caso tamponi, la sentenza del Tribunale Federale: niente penalizzazione alla Lazio, 7 mesi di inibizione a Lotito e multa di 150 mila euro

Spread the love

Caso tamponi, la sentenza del Tribunale Federale: niente penalizzazione alla Lazio, 7 mesi di inibizione a Lotito e multa di 150 mila euro

ULTIMO AGGIORNAMENTO Sette mesi di inibizione a Claudio Lotito, 12 ai medici sociali Rodia e Pulcini e 150 mila euro di multa alla Lazio.

E’ questa la sentenza appena pronunciata dal Tribunale federale nazionale sul caso della violazione dei protocolli Covid da parte della Lazio. Questa è l’anticipazione dell’Ansa, la Figc ufficializzerà a breve il dispositivo.

ALTRE NOTIZIENessuna richiesta di penalizzazione dalla Procura Figc nel processo contro la Lazio per il cosiddetto “caso tamponi”. Nell’udienza davanti al Tribunale Federale, primo grado di giudizio, il procuratore Giuseppe Chinè al termine della sua arringa ha infatti chiesto che, a fronte delle sei violazioni commesse dal club nell’ambito del protocollo anti Covid, la Lazio venga punita con un’ammenda di 200 mila euro e inibizioni per i tre deferiti.

Per il presidente Lotito, accusato di non aver provveduto a far rispettare o comunque non aver vigilato sul rispetto delle norme, la Procura ha chiesto una pesante inibizione di 13 mesi e 10 giorni. Se la richiesta dovesse essere confermata (comunque restasse superiore ai dieci mesi) il presidente decadrebbe immediatamente dalla carica di consigliere federale e sarebbe incandidabile in futuro.

Per il medico Ivo Pulcini, responsabile del settore sanitario biancoceleste, e per il dottor Fabio Rodia, medico sociale e MLO della Lazio (unico ad avere accesso alla piattaforma Plasma dove Synlab carica gli esiti dei tamponi Uefa) 16 mesi di inibizione.

Fonte: Gazzetta.it

Fonte
Author: Giallorossi.net

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email
Instagram