Luglio 28, 2021

“ON AIR!” – SAVELLI: “Col Sassuolo obbligati a vincere nonostante le assenze”, JURIC: “Senza i tre punti, tutto sull’Europa League”, BERSANI: “Ma così rischi di arrivare settimo”, CIARDI: “Mercato? Il problema sarà rafforzare le seconde linee”

Spread the love

“ON AIR!” – SAVELLI: “Col Sassuolo obbligati a vincere nonostante le assenze”, JURIC: “Senza i tre punti, tutto sull’Europa League”, BERSANI: “Ma così rischi di arrivare settimo”, CIARDI: “Mercato? Il problema sarà rafforzare le seconde linee”

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

David Rossi (Roma Radio): “La Roma se dovesse giocare domani contro il Sassuolo, in difesa potrebbe schierare soltanto Mancini e Fazio. Si aggiunge Kumbulla alla lista delle disgrazie. La buona notizia è che per l’Ajax avremo Ibanez e qualche giorno in più per recuperare Cristante e Smalling. I nazionali rientreranno giovedì, e perciò la formazione anti-Sassuolo è ancora in alto mare…”

Iacopo Savelli (Roma Radio): “I giocatori impegnati con le nazionali vengono già da 50 partite giocare, e la Roma paga un conto salatissimo. Giocare con Ibanez, Cristante e Juan Jesus, come successe a Napoli, un impatto ce l’ha. Ma è l’assenza di Smalling quella più pesante. Siamo passati a dire che senza Smalling la Roma non si sarebbe potuta iscrivere al campionato ad azzerare l’importanza della sua assenza. Per me invece la sua mancanza ha avuto un impatto forte sulla solidità della difesa. Alla Roma quest’anno sono mancati spesso dei giocatori chiave. Io credo comunque che a Sassuolo metteremo in campo una formazione competitiva, considerando che a loro mancheranno Berardi e Caputo. La Roma avrà l’obbligo di vincere…”

Augusto Ciardi (Tele Radio Stereo): “La Roma necessita di un portiere e di un attaccante, ma è più complicato trovare un attaccante che diventi l’erede di Dzeko che un portiere non sia Pau Lopez. Ma quanto sarà complicato pure mettere mani alle alternative? La Roma già una struttura di squadra titolare, e anche con buonissimi giocatori. Il problema sarà rafforzare le seconde linee. Perchè se ti mancherà Villar o Veretout per un mese, hai Diawara che è solo un buon giocatore….”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Il Sassuolo? A noi mancherà tutta la difesa, ma loro non avranno i due calciatori migliori, che sono Berardi e Caputo, quindi penso che non ci saranno problemi. Non penso che sia una missione impossibile battere questo Sassuolo, per fortuna non dobbiamo affrontare una delle big, e ce la dovremmo cavare. Contro le piccole abbiamo quasi sempre vinto…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Secondo me la Roma è una squadra che ha diritto a uno stadio da almeno 50 mila posti. Il fatto che tu abbia avuto difficoltà a riempire l’Olimpico negli ultimi anni non vuol dire che non hai potenzialmente il pubblico. Se gli offri migliori servizi e comodità per arrivarci, allora devi aspettarti anche più gente che ci va. E poi devi immaginare pure una squadra come competitività che lotta per lo scudetto, e allora uno stadio da 50 mila posti lo riempi…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “C’è grande preoccupazione nella Roma. Speriamo tutti che contro il Sassuolo le cose possano andare per il meglio, ma se non dovesse arrivare un risultato pieno, sarà il momento delle scelte per la Roma. Se non vinci sabato, la corsa al quarto posto diventa quasi impossibile. So che è un discorso provinciale, ma la Roma questa è, non ha la rosa del Manchester City o della Juventus. Un altro tema è che mi sembra assurdo che una squadra come la Roma, se le mancano i difensori, non possa fare altro che la difesa a tre. Non è che devi scindere l’atomo: la difesa a 4 te la insegnano a 12 anni nelle scuole calcio, e devi poter cambiare qualcosa se le cose restano così…”

Dario Bersani (Rete Sport): “E’ evidente che Fonseca è in difficoltà, ma a questo punto lo sarebbe chiunque, pure Allegri… Ora devi capire chi rischiare e chi no, ma qualcuno devi rischiarlo contro il Sassuolo. E’ normale poi che la testa ti vada al doppio impegno di coppa. Il calendario adesso è importante: sia Sassuolo che Bologna non ha un cavolo da chiedere al campionato. In mezzo c’è la partita di Amsterdam, ma sei punti li puoi fare. E poi c’è il Torino. E fino a quando puoi restare aggrappato, hai l’obbligo di farlo. Non è che puoi mollare il campionato, perchè se ti lasci andare arrivi settimo…”

Marco Juric (Rete Sport): “Uno tra Smalling e Cristante sabato dovrà giocare. Fonseca dovrà essere bravo a mantenere la squadra concentrata sul campionato, ma se malauguratamente contro il Sassuolo le cose non dovessero andare bene, a quel punto io farei una scelta netta. E’ brutto da dire, ma arrivi a un certo punto in cui devi scegliere. Se la coperta è corta, poi rischi di tirare da tutte le parti e di perdere sia in campionato che in coppa. Se vincessi l’Europa League la tua stagione sarebbe trionfale…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Per me è difficile sia arrivare quarti che puntare sulla vittoria dell’Europa League. Alla Roma serve un Mkhitaryan in forma come qualche mese fa. Anche Pedro ultimamente sta deludendo…”

Nando Orsi (Radio Radio): ““La Roma senza difesa? Non scherziamo, il Sassuolo sta senza i due attaccanti più forti. Per me la Roma deve pensare più al campionato che alla Coppa. E’ più semplice centrare il quarto posto che arrivare in finale di Europa League…”

Redazione Giallorossi.net

Fonte
Author: Giallorossi.net

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email
Instagram