Giugno 24, 2021
Calaiò: “Io dirigente al Napoli? Il club ha bisogno di una figura che conosca la piazza”

Calaiò: “Io dirigente al Napoli? Il club ha bisogno di una figura che conosca la piazza”

Spread the love

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Emanule Calaiò, ex attaccante del Napoli, oggi dirigente della Salernitana. Ecco quanto evidenziato:

“Scontri diretti? Possono fare la differenza. Ora il Napoli si deve concentrare su Crotone, Juventus e Sampdoria. Non bisogna sottovalutare niente. Abbiamo visto che si sono persi punti con le piccole. Intanto si vinca con il Crotone, poi si penserà al resto. Bisogna vincerle quasi tutte e poi si vedrà. Se il Napoli continua a vincere qualcuna delle avversarie può perdere terreno per strada”.

“Zielinski è sicuramente più libero di svariare su tutto il fronte d’attacco, non bisogna stupirsi del fatto che abbia segnato tanto. Calcia con entrambi i piedi, segna tanto da fuori area. Per il Napoli anche Lozano e Politano sono dei valori aggiunti. Sicuramente mi spiace che Mancini non l’abbia convocato, meritava più di Bernardeschi. Gli esterni stanno facendo bene grazie a Gattuso. Le punte centrali per molto tempo il Napoli non le ha avute”.

“De Laurentiis? Da un po’ non lo sento, mi capita più di sentire il figlio Edoardo. Io dirigente al Napoli? Indipendentemente da me o da chiunque altro io credo che il Napoli abbia bisogno di una figura di spessore, magari qualcuno che ha già vestito la maglia e conosce la piazza, che sappia approcciare la gente che frequenta la città e la società. Una figura come Nedved per la Juventus, Zanetti per l’Inter o Maldini per il Milan. Si ha bisogno di persone che hanno fatto il bene del Napoli”.

Please follow and like us:

Lascia un commento

RSS
Follow by Email
Instagram