Giugno 14, 2021

“ON AIR!” – PIACENTINI: “Belotti, Locatelli e Musso il mercato che serve alla Roma”, FOCOLARI: “Per me il boom è Vlahovic”, ROSSI: “L’Ajax? Non c’è più spazio per errori”, BERSANI: “I lancieri non sono più quelli di prima”

Spread the love

“ON AIR!” – PIACENTINI: “Belotti, Locatelli e Musso il mercato che serve alla Roma”, FOCOLARI: “Per me il boom è Vlahovic”, ROSSI: “L’Ajax? Non c’è più spazio per errori”, BERSANI: “I lancieri non sono più quelli di prima”

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

David Rossi (Roma Radio): “Che vorrei vedere di diverso nella Roma? I giocatori. Senza nulla togliere a chi giocherà al posto di Smalling e Mkhtuaryan, parliamo di due giocatori di grande spessore internazionale. Ci fa sperare il protocollo Veretout, che prima di Sassuolo sembrava out, e invece all’ultimo è stato convocato e ha anche giocato qualche minuto. Ma affrontare l’Ajax senza Mkhitaryan e Smalling è un malus… E’ molto semplice: se la Roma giocherà come contro il Sassuolo, contro l’Ajax esce. Ora non c’è più spazio per errori, quando giochi gli scontri dentro o fuori devi fare il meglio, e punto. Se la Roma giocherà come contro lo Shakhtar, allora secondo me passerà il punto, altrimenti verrà eliminata…”

Iacopo Savelli (Roma Radio): “La Roma deve fare quello che è in grado di fare nonostante le assenze, perchè le ha anche l’Ajax. Ma è chiaro che la Roma perde una fetta importante del suo potenziale. Qua nessuno ha mai parlato di rosa di 23 campioni tutti uguali. C’è una caratura, un’esperienza diversa: Mkhitaryan e Smalling sono giocatori fondamentali. Dalla squadra domani mi aspetto soprattutto l’unione, ultimamente l’ho vista troppo slegata. Serve più convinzione, più determinazione, ma soprattutto più compattezza: si esce dalla difficoltà tutti insieme…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Il Corriere dello Sport scrive che Belotti potrebbe essere il nuovo centravanti della Roma o del Milan, con Dzeko che andrebbe via perchè la Roma tutti e due non se li può permettere. Il Milan lo vuole comprare e dargli un buono stipendio, per farlo giocare con Ibrahimovic. La Roma invece non offre niente, se non l’amicizia di Pellegrini e degli altri nazionali. Il giornale scrive che Pinto non parteciperà ad aste e che se il Milan offrirà 25 milioni, allora Pinto si ritirerà dalla trattativa senza rimpianti. Ma allora che dici che la Roma è su Belotti, scrivi che c’è solo il Milan… Se è questa la situazione come vedo, allora è una tragedia, tocca mandare la musica…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Belotti? Attaccante di buon livello, ma non eccelso. Per me sarebbe comunque più sì che no. Milenkovic? E’ un buon giocatore, ma se Smalling torna a essere il giocatore che conosciamo, non mi muoverei con i difensori centrali. Allan? Se fosse quello di qualche anno fa, magari… Musso e Belotti sì…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Che squadra affronteremo domani? Una squadra sui livelli visti ieri sera in Champions, o una squadra alla portata della Roma? L’Ajax ha delle difficoltà e delle assenze, ma sarà che sono scottato sul fatto che la Roma vada in grande difficoltà ogni volta che deve alzare l’asticella, e non vorrei che domani rifacessimo di nuovo i conti con questa inadeguatezza… Belotti? Se fosse vero, sarei molto contento. Ma la scelta la deve fare l’allenatore. Un allenatore come Sarri potrebbe gradire altro… Il mio mercato sarebbe Belotti, Locatelli e Musso. Gollini e Silvestri no, per carità. Sono quei portieri da “Novantesimo minuto”, che vedi in Tv e fanno belle parti di stagione, poi vengono qua e non la prendono manco col retino…”

Dario Bersani (Rete Sport): “L’Ajax? Secondo me non è paragonabile alle squadre viste ieri sera, non è nemmeno vicina, parliamo di una squadra due o tre gradini sotto, se non addirittura due o tre piani. Non è nemmeno l’Ajax di tre anni fa, quella che diede il benservito ad Allegri, quella era una squadra con tre fenomeni, che non ha più. Giocatori come De Jong e De Ligt ti cambiano la squadra….”

Marco Juric (Rete Sport): “Se l’Ajax è tre piani sotto le squadre di Champions di ieri, non vorrei che la Roma sia al pian terreno. Fino ad ora in coppa però non è successo…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Belotti può rappresentare un buon riferimento per la Roma, e non penso che costi una cifra esagerata. Se la Roma lo prende secondo me fa un buon affare. Ci sono dei momenti in cui devi guardarti intorno. Vlahovic ha fatto un salto esponenziale, dal giorno alla notte, si è trasformato in positivo. Se prima valeva 20 milioni, ora ne vale il doppio… Ajax-Roma? Difficile pensare che la squadra possa cambiare marcia, ti mancano i due migliori, e Dzeko non è in condizione. Dietro hai delle difficoltà grosse, e non so che partita aspettarmi. Anche l’Ajax non se la passa bene…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Belotti? Direi assolutamente sì, è un attaccante da 20 gol, e la Roma ha bisogno di un centravanti da 20 gol. Dzeko prima li faceva, ora non più per una serie di motivi. Ma se avesse un attaccante da 20 gol, ora la Roma non sarebbe ultima nel gruppo delle grandi. Quanto può valere Belotti? Penso meno di 40 milioni, perchè è in scadenza di contratto. Se lo prendi a 22-23 milioni fai un grande affare. Per me però chi prende Vlahovic fa un grande colpo, per me può essere il boom del futuro… Ajax-Roma? La Roma ha fatto molto bene contro lo Shakhtar, e quindi in Europa fino a ora non ha sbagliato nulla. Però se pensiamo che la Roma perde sempre in campionato contro le grandi…per me te la giochi alla pari. Dipenderà molto dalla partita di andata, se sbagli l’andata sei fregato. Il 2 a 2 domani sarebbe un grande risultato. L’Ajax dite che non se la passa bene perchè ha degli infortunati, ma è una squadra che non perde da 4 mesi…”

Luigi Ferrajolo (Radio Radio): “Belotti non mi fa impazzire, ma poi dipende tutto da quanto puoi spendere e da quello che il mercato può offrirti. Non è un centravanti di grandi caratteristiche, ma è un generoso, è un buon centravanti che può risolvere i problemi della Roma. Sensazioni per la partita di domani? Sono vaghe. La squadra non è in un buon momento. Gli mancano giocatori importanti, come Mkhitaryan e Smalling. Ho visto Cristante molto male, e tutto questo mi porta a dire che la Roma non affronta l’Ajax in un momento felice…”

Redazione Giallorossi.net

Fonte
Author: Giallorossi.net

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email
Instagram