Giugno 22, 2021
LAVAGNA TATTICA – In quali partite Rabiot è prezioso

LAVAGNA TATTICA – In quali partite Rabiot è prezioso

Spread the love

Rabiot viene da buone partite e ha fatto bene in Juve-Napoli. In determinate partite, il francese sa rendersi molto utile

Cosa Rabiot soffre

Rabiot è uno dei giocatori più criticati e contestati della Juve, visto da molti come un acquisto fallimentare. Nonostante ciò, il francese proviene da buone settimane, e anche contro il Napoli  è stato tra i migliori in campo. Come abbiamo scritto molte volte, l’ex PSG ha deluso molto in tanti aspetti: non ha arricchito il palleggio come ci si aspettava, visto che soffre tanto quando deve giocare sotto pressione. Usa male il corpo, non protegge bene la palla e tende a perdere tanti palloni in zone sanguinose del campo. Di conseguenza, non è una risorsa valida per la squadra quando bisogna gestire l’uscita dal basso. Inoltre, patisce molto nelle transizioni difensive quando la Juve gioca con tanto campo alle spalle. E’ infatti un centrocampista con qualità mediocrissime nei ripiegamenti e nel correre all’indietro, con lui e Arthur in campo la Juve si fa spesso infilare per vie centrali in ripartenze, vediamo la squadra spaccata in due.

Una delle molte ripartenze concesse dalla Juve.

Quando il francese si esalta

Al contrario, Rabiot ha dimostrato di esaltarsi quando la Juventus può giocare in modo più diretto. Il francese, grazie al suo eccellente fisico, ha qualità ottime nei break palla al piede, con ottime conduzioni che bucano le linee avversarie. Quando può correre e attaccare gli spazi si rivela un calciatore utile e pericoloso, indipendentemente dlla posizione in cui gioca. Lo abbiamo visto per esempio nel gol contro la Lazio o nell’assist per Chiesa a Porto, ma anche contro il Napoli si è distinto per tanti smarcamenti inelligenti.

Come abbiamo scritto, avere segnato presto ha consentito alla Juve di poter attaccare in campo aperto, sfruttando la linea molto alta del Napoli. In questo contesto, ossia quando può correre, Rabiot fa molto bene.

 

Un esempio qui, in cui Rabiot sbuca alle spalle di Demme (che non lo segue), raccogliendo il filtrante di Alex Sandro. La Juve può così attaccare in campo aperto un Napoli lungo e con un baricentro piuttosto alto. Sia lui che Bentancur si sono mossi tanto e bene, sganciandosi spesso in avanti con smarcamenti che prendevano in controtempo le maglie rivali.

Buon rendimento difensivo

Come abbiamo scritto prima, Rabiot soffre nelle gare in cui la Juve fa la partita e difende con una linea alta, poiché è un calciatore che soffre molto lo spazio alle spalle. Sia dal punto di vista tattico, che dal punto di vista atletico. Tuttavia, dimostra buona solidità e disciplina nelle partite in cui i bianconeri adottano un baricentro più passivo e aspettano in basso gli avversari. Nei frangenti in cui la Juve si difende di posizione, Rabiot fa quasi sempre buone gare, dimostrando una discreta copertura degli spazi e una buona mobilità: lo troviamo sia in mezzo che in fascia.

Il 4-4-2 della Juve visto contro il Napoli.

Non a caso, si distingue sempre per tanti palloni recuperati. Nel match di mercoledì ha vinto ben 4 contrasti, una delle cifre più alte tra i giocatori della Juve. Quando i bianconeri recuperavano il possesso, Rabiot si sganciava spesso in avanti per accompagnare la transizione.

Insomma, l’ex PSG non avrà forse mai il rendimento che ci si aspettava al suo acquisto, ma ha comunque qualità che possono tornare utili all’allenatore. In determinate partite, Rabiot si rivelarsi una pedina preziosa.

The post LAVAGNA TATTICA – In quali partite Rabiot è prezioso appeared first on Juventus News 24.

Please follow and like us:

Lascia un commento

RSS
Follow by Email
Instagram