Settembre 19, 2021

“ON AIR!” – PIACENTINI: “Momento decisivo per il presente e il futuro della Roma”, CORSI: “Friedkin punta al modello Ajax”, ROSSI: “La gente preferisce una balla alla noiosa verità”,

Spread the love

“ON AIR!” – PIACENTINI: “Momento decisivo per il presente e il futuro della Roma”, CORSI: “Friedkin punta al modello Ajax”, ROSSI: “La gente preferisce una balla alla noiosa verità”,

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

David Rossi (Roma Radio): “Sui giornali e i siti leggiamo delle cose paradossali, che noi ci domandiamo: “Ma come è possibile che questi si sono pistati a un metro da noi, e non ce ne siamo accorti”. Poi mentre fai questo ragionamento, ti passa davanti il presunto protagonista di questa cosa ridendo dicendo: “Ma hai visto cosa hanno scritto sti scemi?”. Stanno tutti a ridere, buttati per terra! Ma vi rendete conto di che meccanismo si crea, roba che se viene applicato per cose più importanti, come la politica o il sociale, si può creare il nulla facendolo diventare verosimile… Se dopo una brutta partite scrivi che si sono menati o che i giocatori hanno mandato a quel paese l’allenatore, viene da credere che la notizia sia verosimile senza porsi il problema se la fonte è credibile. Per la gente è meglio credere a una balla, perchè la verità è noiosa…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Visto che abbiamo fatto due gol in trasferta, giovedì contro l’Ajax me la giocherei in contropiede. Anche perchè ho Mkhitaryan, Dzeko e Pellegrini. Gioca Stekelenburg? Non è che c’è tutta questa differenza rispetto a quell’altro, stiamo lì… Natan Azo alla Roma? Dicono che sia un talento corteggiato da mezzo mondo. Non capisco perchè dovrebbe venire qui se lo vogliono Barcellona, Real e Bayern Monaco. Mi viene da pensare che la Roma voglia investire parecchio nel suo settore giovanile, altrimenti è difficile spiegare. Questo potrebbe voler dire che i soldi Friedkin non ce li ha e allora si fa una sorta di Ajax: squadra giovane con ragazzi molto promettenti…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Abbiamo visto che l’Ajax ha grandi potenzialità, ecco perchè siamo tutti molto prudenti in vista del ritorno. Vincere 2 a 1 fuori casa ti dovrebbe mettere abbastanza al sicuro, e invece un po’ per superstizione e un po’ perchè il fattore casalingo non conta più nulla, ti senti meno tranquillo. Nonostante qualche preoccupazione legittima, è bello avvicinarsi a questa sfida con delle buone possibilità di andare avanti…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “La partita è ancora aperta, ma mi sembra che fino a ora Fonseca la sta preparando facendo tutte cose giuste. Leggendo le formazioni presunte, ci saranno 8 giocatori freschi e riposati, che o non hanno giocato domenica o hanno giocato poco. Non ho letto dichiarazioni che archiviano già la pratica come acquisita, e fa bene Fonseca a dire che il round non è chiuso. Ora speriamo non succeda niente da qui a giovedì sera. Tregua fino a giovedì? Una cosa è un confronto e una cosa è una guerra. Secondo me siamo in una fase in cui tutti capiscono dentro Trigoria che è un momento fondamentale per il presente e il futuro. Se non si passasse il turno, si rischia davvero un mese difficile, e non ci voglio nemmeno pensare…”

Dario Bersani (Rete Sport): “L’attaccante del prossimo anno? Gli scenari sono tutti aperti, non sappiamo chi sarà l’allenatore. Che resti Mayoral è scontato, ma bisogna capire se la Roma vorrà riscattarlo subito, e in quel caso comunque dovresti spendere 15 milioni, che non sono pochi. E allora per l’altro attaccante non potrai mica spenderne 75, ahi noi…Per cui bisognerà calibrare. La cosa strana è che contro l’Ajax, nella partita più importante della stagione, tu metterai in panchina il capocannoniere dell’Europa League: s’è di nuovo ribaltata la gerarchia in attacco. Borja Mayoral era il titolare in coppa, e Dzeko in campionato, per questo lo spagnolo ha fatto tutti quei gol in Europa League…”

Marco Juric (Rete Sport): “Mancano quattro partite alla fine dell’Europa League. E’ vero, lo dicevamo anche l’anno scorso, ma la Roma mi sembra ben diversa da quella vista contro il Siviglia lo scorso anno. Se dovessimo farcela contro l’Ajax, poi ci giocheremmo il tutto per tutto contro il Manchester United nella doppia sfida. Il campionato? Per avere qualche speranza, la Roma dovrebbe vincerle tutte o quasi. Ecco perchè basterebbe un passo falso contro il Torino domenica per chiudere definitivamente ogni possibilità, ammesso che ce ne sia ancora una…”

Guido D’Ubaldo (Radio Radio): “Contro l’Ajax giocherà Diawara titolare al posto di Villar, con Veretout al suo fianco. Bruno Peres è un giocatore che va in scadenza e la Roma non ha intenzione di rinnovargli il contratto. Ma lui lo metti dovunque e fa tutti i ruoli senza fare problemi. Lo stesso Dzeko ha detto in un’intervista che è quello che fa i cross migliori nella Roma…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Roma-Ajax? Mettere Diawara vicino a Veretout mi sembra giusto, è necessaria una Roma muscolare e agonistica, e Villar da questo punto mi sembra carente. La Roma deve stare soprattutto attenta a non prendere gol… Dzeko in campo giovedì? Ma certo…Mayoral è un ottimo giocatore, si muove sempre bene, anche se nelle partite clou scompare. Come sostituto è eccezionale, ma in questa partita Fonseca si affiderà a Dzeko. La Roma deve giocare la sua partita, se segna un gol i giochi sono finiti… Se la Roma dovesse passare, Fonseca in campionato farà giocare una Roma B, mi pare evidente…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Ho visto malissimo Villar contro il Bologna, l’ho visto in calo di condizione, mi sembra in grande difficoltà, ma ci può stare arrivati a questo punto della stagione. Diawara invece mi sembra in un buon momento, è un uomo di equilibrio per la Roma e credo che giocherà sicuramente lui… Io mi aspetto Pedro titolare, con Mkhitaryan in campo l’ultima mezz’ora. L’armeno non gioca da tanto, deve riacquistare la condizione, e io lo metterei in campo quando gli altri sono stanchi…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Anche io vedo male Villar ultimamente. Se nonn hai freschezza di far girare veloce palla, diventa un giocatore che fa parecchia fatica, e ora ha bisogno di stare lì a guadare. In difesa penso che giocherà Cristante. La partita può mettersi bene da subito, ma bisogna stare molto attenti, c’è bisogno di una prestazione solida di squadra…”

Redazione Giallorossi.net

Fonte
Author: Giallorossi.net

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email
Instagram