Maggio 13, 2021
Contatto piede-testa su Manolas: cos’ha valutato Di Bello per la concessione del penalty

Contatto piede-testa su Manolas: cos’ha valutato Di Bello per la concessione del penalty

Spread the love

L’edizione odierna del Corriere dello Sport, si sofferma sul curioso caso della moviola in occasione della sfida di ieri sera tra Napoli e Lazio. Sugli sviluppi di un corner per i padroni di casa, infatti, Manolas resta a terra dolorante nell’area di rigore biancoceleste e nel mentre riparte l’avanzata capitolina.

Lazzari lascia sul posto Hysaj che prova a contenerlo finché può ma deve arrendersi alla velocità dell’ex SPAL il quale, una volta arrivato nell’area partenopea ed avvertito il contatto col terzino, si lascia andare al suolo. L’arbitro Di Bello non fischia il rigore e manda avanti il gioco fino ad arrestarlo dopo essersi accorto del difensore partenopeo a terra nell’area biancoceleste.

Di qui, il VAR scorge la gamba alta di Milinkovic-Savic su Manolas ed il VAR assegna il rigore al Napoli che altrimenti sarebbe stato fischiato alla Lazio con conseguente cartellino rosso per il terzino albanese. Se non ci fosse l’impatto, non sarebbe rigore, ma viene valutato il contatto piede-testa e da qui la concessione del penalty. Lo spiega anche il regolamento.

Please follow and like us:

Lascia un commento

RSS
Follow by Email
Instagram